Gianduiotti fatti in casa: ricetta del cioccolatino di Torino

Cioccolatini fatti in casa la ricetta dei gianduiotti fatti in casa, procedimento e ingredienti

Se avete ricevuto uova di Pasqua al cioccolato fondente, o al cioccolato bianco, siete fortunati poiché potrete riciclarli realizzando il cioccolatino torinese Gianduiotto a casa tua.

Molte appassionate di cucina hanno cercato di creare in casa queste deliziose prelibatezze.
Giungere ad un risultato soddisfacente non è difficile. Occorreranno circa sei ore, più una di preparazione.

Cosa occorre per fare i gianduiotti fatti in casa? Ingredienti e ricetta

Gianduiotti fatti in casa

Gianduiotti fatti in casa

Prima di iniziare nell’impresa di riprodurre in casa i gianduiotti piemontesi, occorre procurarsi uno stampo per gianduiotti, meglio se disponibile in silicone, che potrete acquistare neo comuni negozi per dolci o, in alternativa, anche nei negozi dedicati agli attrezzi da cucina.

Chiaramente, a parte lo strumento, occorre anche procurarsi le materie prime, quindi cioccolata fondente e bianca, nocciole, od in alternativa pasta di nocciole e zucchero.
Per un risultato soddisfacente, è bene non risparmiare mai sulla qualità degli ingredienti, cercando sempre di scegliere cioccolata e pasta di nocciole di marca.

Non solo, nello scegliere la cioccolata fondente prendetevi del tempo per leggere gli ingredienti e cercate di scegliere quella con una percentuale di cacao amaro al 60-70%.
Infine, alcune ricette suggeriscono di utilizzare, in alternativa alla pasta di nocciole, l’aroma di nocciole. I migliori chef, però, sconsigliano questa soluzione dal momento che solo adoperando la pasta di nocciole, od in mancanza le nocciole intere, si giungere ad un risultato molto simile all’originale.

Ingredienti
Per preparare circa 60 cioccolatini gianduiotti occorreranno
– 500 gr di cioccolata fondente al 60-70% circa;
– 100 gr di cioccolata bianca;
– 200 gr di pasta di nocciole, o nocciole intere che dovranno essere tritate;
– 2 cucchiaini circa di zucchero.

Gianduiotto Torino fatto in casa

gianduiotto torino

gianduiotto torino

Per preparare i gianduiotti piemontesi iniziate a sciopero la cioccolata fondente e bianca in una terrina. Piuttosto che direttamente sul fuoco o nel microonde, per un risultato soddisfacente, sarebbe indicato sciogliere la cioccolata a bagnomaria. Per questa ragione, se non avete la pentola apposita, procuratevi una pentola capiente, riempite di acqua calda e, sopra, appoggiatevi una pentola più piccola, avendo cura che il fondo sia completamente immerso nell’acqua calda.

Mescolate accuratamente finché la cioccolata non sarà diventata liquida.
Intanto, a parte, tostate le nocciole in forno e tritatele in modo da ottenere una buona pasta. Invece, se avete acquistato direttamente la pasta di nocciole, poiché questa viene solitamente venduta in panetti, dalla consistenza dura, risulterà difficile da amalgamare. Per questa ragione, riscaldatela a bagnomaria.
Procuratevi una ciotola abbastanza capiente e mescolatevi dentro la cioccolata con la pasta di nocciole.
A questo punto, aggiungete circa due cucchiaini di zucchero e provvedete ad amalgamare, mescolando accuratamente affinché non si formino grumi.
Ottenuto un composto abbastanza omogeneo, aiutatemi con una spatola e versate il liquido nello stampo in silicone per gianduiotti.
Ripulite lo stampo, in modo da creare delle basi lisce. A questo proposito, può essere utile livellare il tutto passando più volte la spatola.
Lasciate riposare in luogo fresco per almeno sei ore. È preferibile non mettere il composto in frigo, in modo da evitare che si formi un antiestetico alone bianco.
Una volte solidificatisi, capovolgere lo stampo ed incartare ciascun cioccolatino con della carta velina colorata, o in mancanza con della carta alluminio.

https://youtu.be/Ayx71bQ09vM

Condividi questo post con il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

© Copyright 2016 Cioccolato.org I migliori articoli del Web sul Cioccolato!