Come diventare un pasticciere professionista

Molti di voi avranno iniziato a preparare dolci un po’ per golosità, un po’ per gioco, un po’ per fare un regalo gradito ai propri cari. Ma se la semplice passione si trasformasse in lavoro?

Diventare pasticciere professionista richiede un grande investimento di tempo e denaro spesi in formazione e acquisto di apposita strumentazione. La professione richiede grande impegno, creatività e aggiornamenti costanti, ma porta a risultati estremamente soddisfacenti.

L’industria dolciaria offre diverse opportunità di lavoro, dai laboratori artigianali agli alberghi, dai villaggi turistici alle navi da crociera.

Diventare pasticciere: le migliori scuole in Italia

L’Italia vanta una gran tradizione di alta pasticceria. In tutta la penisola è possibile studiare in ottime scuole, spesso gestite da nomi blasonati ormai noti a tutti.

Le scuole in Lombardia

Molti aspiranti pasticcieri decidono di trasferirsi in Lombardia per studiare. La scuola Cast AlimentiBrescia, accreditata dalla Regione Lombardia, è attualmente una delle più ambite. Non propriamente economica (6.900€ per un corso di dodici settimane), la scuola è completamente nuova e dotata di attrezzature moderne. Presso la sede è possibile studiare con i migliori chef nazionali e internazionali. Sono previsti anche specifici corsi professionalizzanti in decorazione e confetteria.

Sempre in Lombardia, a Milano, è altrettanto nota la ALMA – Scuola Internazionale di Cucina di Gualtiero Marchesi. I corsi, divisi in livello base e livello avanzato, hanno una durata di ben sette mesi.

Le scuole nel Lazio

A Roma, particolare rilievo è assunto dall’Italian Chef Academy. Presso la scuola è possibile imparare le basi della pasticceria tradizionale, fino ad arrivare alle più moderne preparazioni dello chef Sal De Riso. Inoltre, specifiche lezioni su finger food, lievito madre e lavorazione semifreddi. Il costo si aggira intorno ai 1400€.

La Boscolo Etoile Academy in provincia di Viterbo pure offre corsi base e avanzati, oltre che diplomi qualificanti validi in tutto il territorio europeo.

A Roma, molto valida è anche la scuola Cordon Bleu, aperta nel 1966, con corsi specificati dedicati alla pasticceria natalizia. La scuola ha sede anche a Firenze.

Le scuole in Campania

Non poteva mancare un’alta scuola di pasticceria anche a Napoli: la Mise en Place, di recente apertura, accoglie i suoi studenti in corsi di vario livello con lezioni specifiche su preparati dolciari della tradizione.

La Scuola di Cucina e Pasticceria E.F.O.P.A.S.S., anch’essa con sede a Napoli, è accreditata dalla Regione Campania e offre corsi specifici per pasticcieri e cake designer.

Quanto conta l’esperienza

Nei lavori manuali molto spesso ciò che conta è l’esperienza, anche più della formazione.

Un buona gavetta è già un primo esempio di ottima formazione. Lavorando a contatto con un buon pasticciere, è possibile entrare a contatto da subito col mondo dei dolci imparando ricette, tecniche specifiche e piccoli segreti del mestiere.

Chiaramente, alla gavetta va affiancato anche un apposito studio, per perfezionare la tecnica o per scoprire settori di nuova tendenza, come quelli relativi alla decorazione e al cake design.

L’esperienza all’estero

In una formazione che si rispetti, anche le esperienze all’estero contano moltissimo.

Ci sono alcuni aspetti, però, di cui tenere conto se avete intenzione di partire.

Il primo è indubbiamente la lingua: dovrete tenere a mente almeno tutti i termini tecnici equivalenti in inglese. La lingua inglese vi servirà anche per sostenere i colloqui, spesso tenuti su Skype in fase preliminare.

Il secondo aspetto da valutare è il contratto offerto: dovrete capire se è conveniente e se vi è utile per ampliare la vostra formazione di base.

Il terzo aspetto è l’umiltà: anche se siete già molto bravi, vi troverete in un posto nuovo ed è buona norma ambientarsi e mettere da parte l’orgoglio, almeno per i primi tempi.

In Europa non serve un visto per lavorare, motivo per cui è preferibile spostarsi in paesi europei per fare esperienza.

Se la pasticceria è davvero la vostra passione, non mollate e impegnatevi per farlo diventare un vero e proprio lavoro!

Condividi questo post con il mondo!

1 COMMENTO

  1. Pingback: Grezzo raw Chocolate gelato e cioccolato crudista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

© Copyright 2017 Cioccolato.org I migliori articoli del Web sul Cioccolato!